Blog: http://Ismael.ilcannocchiale.it

Cinque blog che fanno riflettere



Il prezzoliniano Camelot Destra Ideale (che linko nella “tribuna d’onore” delle spigolature internautiche, vedi dorso del blog in basso a sinistra) mi ha nominato per una catena di Sant’Antonio – nella fattispecie rivolgendomi lodi immeritate, delle quali lo ringrazio sentitamente.
Le regole sono queste:

1) Partecipare solo se si è stati nominati;

2) Lasciare un link al post originario inglese;

3) Inserire nel post il logo del Thinking Blogger Award;

4) Nominare cinque blogger che mi stimolano intellettualmente;

In realtà tutti i link di cui al blogroll rispondono al requisito n. 4, ma dovendo proprio scegliere direi:

Phastidio: il brillante macroeconomista dotato della facoltà paranormale di dare forma nel modo più appropriato possibile a tutto quello che non riuscirei mai a scrivere autonomamente. Humor inglese talora corrosivo.

Bioetica: Chiara e Giuseppe mi sfidano pressoché quotidianamente con originali risposte alternative alla stessa problematica su cui tento di riflettere io (la libertà). Ultra-documentati.

Giovanni Maria Ruggiero: il sultanesco psicologo cognitivo campano-meneghino (!) ha una marcia in più nell’illustrare il dualismo tra cervello e mente, tra calcolo e deliberazione. La goccia che scava la pietra.

Malvino: ormai assuefatto ai suoi virtuosismi retorici, lo seguo soprattutto per motivi letterari. Un protagoreo pulp, molto pulp. Pure troppo.

Zamax: ci nutriamo d’un retaggio comune, a volte ci dividiamo sui dettagli, abbiamo un impari bagaglio culturale (sto cercando di drenare un poco del suo). Per lui la bellezza non dura né un attimo né un’eternità: ha sembianze femminili, quindi palpita nel cuore di chi l’osserva per un tempo compreso tra quei due estremi. Ha ragione.

Dopo questo gioco-giocone mi esimerò da analoghe “staffette” per sei mesi come minimo. Siete avvertiti.

Pubblicato il 22/12/2007 alle 15.17 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web