Blog: http://Ismael.ilcannocchiale.it

Immigrazione e libertà

Il rapporto sulla popolazione straniera regolarmente presente in Italia, pubblicato ieri dall’Istat, dà modo di riflettere con cognizione di causa su un fenomeno che riguarda sempre più massicciamente il nostro paese. Secondo le cifre fornite nell’indagine, la stima del numero di immigrati riferita al 1° Gennaio 2006 – 2.767.964 persone, cifra ottenuta “sommando i dati sui minorenni di cittadinanza estera residenti con quelli sugli adulti stranieri muniti di permesso di soggiorno” – ha subito un’impennata con la regolarizzazione di quasi seicentomila lavoratori nel 2003. La ripartizione del dato complessivo tra le varie nazionalità vede una forte presenza di romeni (271.491), di albanesi (256.916) e di marocchini (239.728). Rispetto al 2004, i permessi crescono al Nord-Ovest (+5,6%) e al Nord-Est (+16,4%), mentre calano al Centro (-4,6%), al Sud (-23%) e nelle Isole (-13,3%). Emergono dunque una discreta predominanza dell’immigrazione proveniente dall’Europa orientale – peraltro meno politicamente incasellabile di quella in arrivo dal Nord Africa – e l’intensa attrattività esercitata dalle aree più produttive d’Italia. [segue su Robinik.net]

Pubblicato il 12/4/2007 alle 10.7 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web